La Legge Regionale 27/04/2011 n°14

La Regione Calabria ha predisposto la legge 27/04/2011 n°14, pubblicata sul Bollettino Ufficiale 04/05/2011, Supplemento straordinario n. 2 al n. 8 del 02/05/2011, la Regione Calabria ha disposto norme relative all’eliminazione dei rischi derivanti dall’esposizione a siti e manufatti contenenti amianto, nell'ambito di misure per la tutela della salute dei cittadini. 

 

Con la predisposizione del Portale Telematico ed all'Unità Speciale Amianto detta USA, mentre per la mappatura dei tetti con l'Amianto si avvallerà dell'aiuto dell' ARPACAL e dell’ ASP così come per predisporre il Piano di protezione dell’ambiente, di decontaminazione, di smaltimento e di bonifica ai fini della difesa dai pericoli derivanti dall’amianto, di seguito denominato Piano Regionale Amianto per la Calabria (PRAC) .


La legge serve per il monitoraggio delle patologie correlabili all’amianto, definizione dei criteri d’assegnazione delle sovvenzioni per lo smaltimento dei manufatti contenenti amianto, trattamento ed al raggruppamento dei dati derivanti dall’attività di censimento.

 

L'Arpacal e le ASP in collaborazione con il comitato di partecipazione, e d'intesa con il comune e con gli enti indicati nel comma 1 dell'art.7, stabiliscono le priorità per la bonifica dei siti e delle strutture da bonificare.

2. Le bonifiche devono essere compiute in condizioni di sicurezza, a rischio zero, e con l'impiego delle imprese iscritte ad una speciale sezione dell'albo di cui all'art. 10 del decreto-legge 31 agosto 1987, n. 361, convertito con modificazioni, dalla legge 29 ottobre 1987, n. 441. 

 

Presso la Regione, le Aziende Sanitarie Provinciali e i Dipartimenti Provinciali Arpacal, sono istituiti i seguenti registri:

a) registro pubblico degli edifici industriali e ad uso abitativo, dismessi o in utilizzo, degli impianti, dei mezzi di trasporto e dei luoghi con presenza o contaminazione d’amianto, nel quale sono annotati tutti gli edifici e i siti che contengono amianto.

b) registro delle imprese che effettuano attività di bonifica e smaltimento d’amianto o di materiali contenenti amianto.

2. Le modalità di tenuta ed aggiornamento dei registri di cui al comma 1 sono definiti dal PRAC.

3. Le ASP comunicano alla Regione i dati registrati ai fini del censimento.

4. Le comunicazioni di cui al comma 5 dell'art. 12 della legge 257/1992 sono inviate anche al sindaco, al comitato di partecipazione e all'autorità di polizia giudiziaria.

Con la stessa legge, la Regione vuole dettare delle linee guida per la redazione da parte

dei comuni del Piano comunale di protezione dell’ambiente,  di seguito denominato Piano Comunale Amianto (PAC).

Ruolo fondamentale quindi lo sono anche i Comuni che fungono da collettori per il Censimento.

 

Per maggior info sulla legge e sulla proposta di modifica ed integrazioni clicca qui

Comune di Limbadi © 2012 - Partita I.V.A. 00323370791
Viale Europa, 5 - 89844 Limbadi (VV) - Telefono: +39 0963.85006 - Fax: +39 0963.85005

 

HTML 4.01 Valid CSS
Powered by Asmenet Calabria 
Restyling by 
ToreJeo Web AgencyTourist contents by Tropea.biz

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.332 secondi
Powered by Asmenet Calabria